faq

Voli biposto

Una persona che soffre di vertigini può effettuare un volo in biposto?

La vertigine è una reazione al pericolo di cadere. Quando ci si affaccia da un balcone o ci si sporge su un precipizio chi soffre di vertigini avverte un timore accentuato che può addirittura trasformarsi in panico e bloccare qualsiasi reazione: la vertigine per l’appunto. Quando si vola in parapendio si è avvolti dall’imbragatura all’interno della quale ci si siede comodamente e non avendo vincoli a terra, il cervello non percepisce alcun pericolo di cadere: sembra incredibile ma quando si vola non si soffre di vertigine.

Si avverte un senso di vuoto quando si vola?

La sensazione sgradevole allo stomaco associata alla caduta non si avverte durante il volo in parapendio perché non esiste mai un momento in cui si cade: in decollo il parapendio si gonfia e solleva passeggero e pilota; durante il volo si plana o al più si sale sfruttando le termiche ma non ci sono mai cadute violente. In atterraggio ci si avvicina dolcemente al suolo.

C’è un’età minima o massima per effettuare un volo biposto?

Chi è minorenne può volare con il consenso dei genitori o di chi esercita la patria potestà. Noi consigliamo di non far volare i bimbi al di sotto dei 4 anni perché non comprendono cosa sia. La scuola è dotata di imbragature e vele adeguate alle varie età e pesi dei bimbi. Per quanto  riguarda le età più avanzate non esistono limiti: solamente il desiderio di provare.

Può capitare di stare male in volo?

Può accadere di avere un senso di nausea (come quando si sta male in barca o in macchina) normalmente dovuto alla presenza di termiche (aria calda che sale) che rendono l’aria un po’ più movimentata: se si dovesse avvertire un po’ di nausea consigliamo di avvertire subito il pilota che può rapidamente spostarsi in centro valle dove il volo è più stabile.

Quanto dura un volo in biposto?

La durata dipende da più fattori: stagione, condizioni meteo, dislivello volo… tendenzialmente i nostri voli variano tra un minimo di 10 – 15 e i 30 – 35 minuti. Quando le condizioni meteo sono particolarmente favorevoli e il passeggero gradisce, il volo può essere ulteriormente prolungato.

Se si prenota ma a causa delle condizioni meteorologiche avverse non si vola si è perso il volo?

Può accadere di non volare a causa delle condizioni meteo inadeguate ma in questo caso il volo viene rimandato ad altra data.

Sono necessari documenti o una preparazione particolare per effettuare un volo biposto?

Non è necessario alcun documento a parte il consenso dei genitori nel caso di passeggeri minorenni.

E’ possibile effettuare un volo biposto per una persona con disabilità?

Dipende dal tipo di disabilità ma in generale si. La scuola oltre ad avvalersi di istruttori che hanno frequentato i corsi per il trasporto di passeggeri con disabilità (alcuni organizzati dalla Federazione Francese Volo Libero), organizza dal 2007 la manifestazione Paravolando appositamente dedicata al volo per le persone con disabilità.

Quanto sono resistenti i cavi?

I cavi delle vele sono di materiali diversi a secondo del tipo di vela e di dove sono posizionati. I materiali prevalentemente utilizzati sono il Kevlar e il Dynema con caratteristiche di elasticità e di resistenza differenti ma entrambi i materiali utilizzati hanno un carico di rottura decine di volte superiore ai pesi normalmente sopportati.

Come vengono testate le vele?

Qualsiasi vela prima di essere immessa sul mercato, viene sottoposta a un test secondo una procedura codificata e uguale per tutti gli stati Europei: la vela, a secondo di come risponde a una serie di manovre e chiusure parziali o totali effettuate dai test pilots e filmate, rientrerà in una certa classe. Per chi inizia a volare si consigliano le vele certificate A. Le B sono le vele che richiedono un pilotaggio più attento e una maggior esperienza da parte del pilota. Le C richiedono una notevole esperienza e capacità di pilotaggio.

I parapendio devono essere sottoposti a revisione?

Si. Normalmente le case costruttrici consigliano una revisione dopo due anni o ogni 100 ore di volo

In cosa consiste una revisione?

Ci si accerta che la lunghezza dei cavi sia la stessa dichiarata in fase di certificazione e se non lo è si agisce per riportarli alla lunghezza originaria. Si controlla la resistenza dei cavi. Si controlla la porosità del tessuto in vari punti.

Corsi parapendio

Dopo che si è frequentato il corso base si può volare da soli?

Il corso base serve ad imparare i movimenti fondamentali del volo: nel corso si impara a decollare, a condurre il parapendio in volo e ad atterrare, sempre assistiti in decollo da un istruttore e seguiti via radio dall’istruttore in decollo e dall’istruttore in atterraggio. Per poter volare da soli però è necessario frequentare anche il corso di perfezionamento e preparazione al brevetto perché in questo secondo corso si impara a decollare in condizioni di vento differenti, a volare in aria calma ma anche in presenza di termiche, ad impostare un piano di volo, ad atterrare in luoghi diversi e con venti di diversa intensità… oltre a ciò alla fine del corso si sostiene l’esame finale per ottenere l’attestato di volo rilasciato dall’Aeroclub d’Italia che è necessario per poter volare da soli.

La frequenza dei corsi è obbligatoria?

Nel corso base è necessario essere presenti alle uscite pratiche perché sono indispensabili per acquisire la tecnica necessaria a decollare e affrontare i voli alti. Se si saltano le lezioni pratiche iniziali non si può raggiungere la preparazione per poter decollare in sicurezza: per questo motivo la frequenza nel corso base è obbligatoria. Nel corso di perfezionamento è richiesto di effettuare almeno 30 voli da solista ma la frequenza non è obbligatoria: ovviamente se si saltano delle lezioni pratiche si dovranno comunque seguire successivamente e il tempo necessario per poter sostenere l’esame sarà maggiore.

Se si salta una o più lezioni teoriche si possono recuperare?

Si, è possibile seguire le lezioni teoriche del corso successivo ma per poter accedere ai voli alti è indispensabile aver seguito alcune lezioni che riguardano la tecnica di pilotaggio e il funzionamento della vela e dell’attrezzatura.

Si può frequentare un corso in giornate scelte o con lezioni teoriche in serate decise da chi frequenta?

Qualora un gruppo di almeno 5 persone richieda di effettuare lezioni pratiche e teoriche in giorni o serate diverse da quelle normalmente utilizzate dalla scuola, ci si organizza in modo da soddisfare queste richieste…

Se il tempo atmosferico è inadeguato si perdono le lezioni?

No. I corsi sono finalizzati all’obiettivo del raggiungimento di un certo numero di voli o dell’abilità per sostenere l’esame finale: nel caso di tempo inadeguato la lezione viene pertanto posticipata.

@ Copyright Scuola di volo in parapendio Torino Peter Pan 2015